Certificazione Green Globe

 

Il 23 aprile 2014, il Monte-Carlo Bay Hotel & Resort e il Monte-Carlo Beach Relais et Châteaux sono diventati i primi stabilimenti alberghieri del Principato di Monaco a ottenere la certificazione Greee Globe.

La certificazione Green Globe corona le iniziative indirizzate allo «sviluppo sostenibile » avviate da Monte-Carlo Société des Bains de Mer nel 2007, con la stesura della prima carta ambientale. Il Gruppo ha poi riconfermato il suo impegno, sottoscrivendo nel dicembre scorso una seconda carta ambientale, e producendo quindi tutta una serie di carte ambientali specifiche, concernenti i suoi stabilimenti principali, conformemente alle loro caratteristiche.

 

Dall’ottobre 2013, il Monte-Carlo Bay Hotel & Resort ha costituito la sua «Bay Be Green Team», un’équipe che si occupa segnatamente dell’organizzazione e messa in atto delle politiche a tutela dell’ambiente.

 

Nel febbraio 2014, il Monte-Carlo Bay Hotel & Resort ha elaborato la sua carta ambientale, che comprende 37 diverse iniziative, come il risparmio energetico 100% nell’illuminazione, l’installazione di terminali di ricarica per i veicoli elettrici, il controllo dei consumi idrici e un’adeguata gestione dei rifiuti.

 

«L’Ecologia è un problema che riguarda tutti quanti! Al Monte-Carlo Bay Hotel & Resort, in collaborazione con tutto il personale, siamo tenuti ad agire e contribuire a un cambiamento nello stile di vita, nei comportamenti, così da tutelare l’Ambiente, e mantenerne gli equilibri nel corso del tempo. Fatto sta che se non applichiamo subito, e con decisione, gli standard ambientali (Green Globe) che abbiamo sottoscritto, presto ce ne dimenticheremo!», sottolinea Sergio Mangini, Direttore del Monte-Carlo Bay Hotel & Resort. 

 

Monte_Carlo_Bay_Hotel Bay_BeGreen_team 

 

 

Dal giugni 2013, il Monte-Carlo Beach Relais et Châteaux fruisce della propria carta ambientale, che comprende 35 iniziative volte alla tutela ambientale, e che possono essere riassunte nel motto:«Beach goes bio !».

 

Inoltre, avendo ottenuto la certificazione «ristorazione commerciale al 100% agricoltura biologica» di terzo livello, assegnata da Ecocert, il ristorante gastronomico Elsa, ancora una volta stellato, propone con il suo chef Paolo Sari un menu integralmente bio, con frutta e verdura di produzione locale. Oggi come oggi,  il 90% degli ingredienti fondamentali degli altri spazi ristorazione del Monte-Carlo Beach provengono dall’agricoltura biologica. «Il nostro obiettivo è trasformare nel breve termine il Monte-Carlo Beach nei primo hotel al 100% biologico, in tutti i suoi servizi ristorazione, sia per quanto riguarda l’alta gastronomia, il room service, i minibar e i bar degli alberghi», precisa Danièle Garcelon, direttrice del Monte-Carlo Beach.

 

Per concludere, il Monte-Carlo Beach ha optato per la gestione ecocompatible delle sue risorse energetiche, in particolare acquistando dall’EDF l’equivalente dei consumi elettrici via energie rinnovabili. Come se ciò non bastasse, i clienti fruiscono anche di mezzi di trasporto non inquinanti, grazie all’installazione di una stazione di biciclette ad assistenza elettrica.

 

Monte_Carlo_Beachvelo_monte_carlo_beach 

 

 

Il prestigioso label internazionale «Green Globe» comporta criteri particolarmente esigenti, e il suo ottenimento ribadisce l’impegno «Green», e la volontà d’imporre un turismo sostenibile, da parte di tutti gli stabilimenti Monte-Carlo Société des Bains de Mer.

 

Green Globe è un programma di certificazione riconosciuto a livello internazionale, e appositamente concepito per il settore dei viaggi e del turismo di lusso. Trattasi d’un referenziale «RSI» – Responsabilità Sociale d’Impresa – che può essere applicato nell’ambito delle più diverse strutture, come i resort, le spa e i casinò.

 

I criteri di tale certificazione possono essere suddivisi in quattro categorie: gestione dello sviluppo sostenibile, aspetti socio-economici, eredità culturale e tutela ambientale.

Sono ben 321 gli indicatori che consentono di valutare l’impegno ambientale degli stabilimenti, in direzione dello sviluppo sostenibili. Un totale di 179 punti, di cui 64 obbligatori, indispensabili per ottenere la certificazione. I diversi criteri di valutazione riguardano ambiti assai diversi, come la formazione del personale, l’edilizia sostenibile, la raccolta differenziata, la riduzione alla fonte dei rifiuti, il rispetto per la biodiversità, la soddisfazione dei clienti nonché l’accesso agli stabilimenti ai disabili o persone con mobilità ridotta.

 

I due stabilimenti di Monte-Carlo Société des Bains de Mer hanno saputo soddisfare oltre il 70% dei criteri. La certificazione Green Globe comporta la volontà di migliorarsi continuamente, ed è a tale scopo che verrà definito un preciso piano d’intervento, volto a trasformare in fatti gli obiettivi del programma.

 

Tutto ciò s’inserisce nella strategia di «sviluppo sostenibile» di Monte-Carlo Société des Bains de Mer qui, in perfetta sincronia con gli intenti del Principato, e vuole concretizzarsi in un’iniziativa responsabilmente attiva, con cui si dimostra ancora una volta l’impegno in direzione dello sviluppo sostenibile, nonché la volontà di ribadire tali valori anche rispetto alla clientela e ai partner commerciali.