L’équipe Bay Be Green Team Marcel Ravin cucina per 200 persone bisognose

 
 

Grazie a un’iniziativa dell’associazione Solidarpole, il Bay Be Green team non ha esitato ad assecondare lo Chef stellato Marcel Ravin per portare conforto a 200 persone bisogne presso il «Fourneau économique» di Nice. 

Insieme siamo più forti! 

 

Quando Fabio Vitale, presidente dell’associazione Solidarpole, ha fatto appello alla generosità dello Chef stellato per la realizzazione di un pasto per le persone in difficoltà, Marcel Ravin ha immediatamente pensato alla motivazione e al gran cuore dell’équipe Bay Be Green, il cui ruolo è quello d’incarnare le iniziative di carattere ambientale e sociale del Monte-Carlo Bay Hotel & Resort, certificato Green Globe dal 2014. 

Una missione ideale per questa piccola squadra di 10 persone, che ha subito smesso completo e smoking indossando grembiule e berretto! 

 

Una giornata piena d’impegni 

6 e 15 : L’équipe si ritrova al centro delle consegne dell’hotel e carica le merci: pane, bevande, gnocchi… Tutti gli ingredienti necessari per la realizzazione del pasto ideato dallo Chef stellato. 

 

 

È intorno alle 7.30 che cominciano i lavori nelle cucine del «Fourneau Economique». Dopo aver fatto conoscenza con i quattro volontari dell’associazione Solidarpole, l’équipe al completo ascolta attentamente le consegne dello Chef e realizza alla lettera i piatti da lui proposti. Ma in questa cucina l’atmosfera non è convenzionale! Gran risate, scherzi, ciarle… Si percepisce come un aroma d’aiuto reciproco, d’amore e di solidarietà… È il cuore che parla, senza considerazioni di gerarchia… Durante questa giornata, il vicedirettore generale, il responsabile della sicurezza, l’assistente di direzione, la governante capo, per menzionarne sono alcuni, uniscono i loro sforzi per dare del loro meglio a chi ne ha bisogno. 

Una bella ricompensa 

11.45: Lo Chef Marcel Ravin annuncia: “Tutti ai vostri posti, apriamo le porte!”. 

La brigata effimera è concentrata, e accoglie con gran sorrisi i primi invitati a questo pasto ricco di sapori e di emozioni. Le donne sono incaricate di servire la tartara di pesce, il pollo in salsa boscaiola, gli gnocchi e il crumble  alle mele, mentre gli uomini propongono la squisita minestra calda alla zucca, il pane e le bevande… 

Nel giro di un’ora vengono serviti 171 pasti… Questi cuochi per un giorno soltanto sono toccati dai sorrisi, dai complimenti e dal calore che invadono la sala… Gli sguardi si incrociano, la complicità dell’équipe con il suo chef Marcel Ravin è ulteriormente rafforzata… Insieme sono riusciti a regalare un po’ di piacere a circa 200 donne e uomini. 

 

 

 

  

È soltanto un arrivederci… 

 

ore 14: L’evento si conclude, tutti ringraziamo calorosamente suor Anne-Marie, la direttrice del Fourneau économique, che veglia sui luoghi e sui suoi habitué, a cui, come ci confessa, è molto affezionata

Dopo tante emozioni, via a nuovi progetti, ma con la promessa che il Fourneau économique ritroverà questa équipe di volontari che ha appena ricevuto una gran lezione di vita… 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Vidéo