L’Hôtel de Paris Monte-Carlo si rimette a nuovo

 
 

Il 6 ottobre 2014, l’Hôtel de Paris Monte-Carlo si lancerà in un programma di rinnovamento grazie a cui potrà continuare a corrispondere alle attese della più esigente clientela degli alberghi di lusso.

Un’autentica sfida

Il 6 ottobre 2014, l’Hôtel de Paris, gemma del settore alberghiero del gruppo Monte-Carlo SBM, vivrà uno dei momenti più importanti dei suoi 150 anni di storia: il lancio di un notevole piano di rinnovamento e ristrutturazione che verrà portato a termine in 4 anni, e che una volta concluso interpreterà in modo ancor più raffinato il sogno di François Blanc «un hôtel migliore di qualsiasi altro sia mai stato progettato».

 

Durante i lavori di rinnovamento, l’hôtel resterà aperto con 53 camere e suite. 

 

La riapertura completa dell’Hôtel de Paris è prevista per settembre 2018.

 

Il progetto di ristrutturazione è presentato con una mostra installata presso la galleria dello Sporting d’Hiver.

 

Hôtel_de_Paris_Monte_Carlo_renovation_cour_interieure

Grandi novità…

Il rinnovo riguarderà l’insieme dello stabilimento, con una riformulazione sia degli spazi dedicati alla clientela sia di quelli relativi ai servizi. La capienza sarà simile a quella attuale, ma aumenterà la superficie delle camere e delle suite, con un numero proporzionalmente maggiore di suite.

 

Tra le principali innovazioni introdotte dal progetto c’è la creazione d’un cortile-giardino al centro dello stabilimento, e la valorizzazione dei tetti, che accoglieranno un nuovo spazio spa, fitness e piscina, varie suite d’eccezione e una vera propria «villa sul tetto», con giardino e piscina privata. Questo ammodernamento, e le relative innovazioni, consentiranno all’Hôtel de Paris di mantenersi all’altezza delle crescenti esigenze della clientela degli alberghi di gran lusso.

Hôtel_de_Paris_Monte_Carlo_renovation

 

La facciata storica dell’hôtel, di fronte al Café de Paris, sarà preservata. E rimarranno tali e quali anche i suoi spazi leggendari, come la Hall d’ingresso e le Cantine, e i locali emblematici, come il Bar Américain, la Salle Empire, il Louis XV e le Grill.

 

Conformemente all’impegno dell’SBM in tema di sviluppo sostenibile, il progetto s’inserisce nel referenziale BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method).

 

Seguendo le orme di Jules Laurent Dutrou e Edouard-Jean Niermans, loro predecessori, gli architetti Richard Martinet e Garbiel Viora s’incaricheranno di perpetuare e sublimare l’atmosfera unica dell’Hôtel de Paris, perché con la sua nuova veste lasci un segno nel Ventunesimo secolo, e la leggenda continui… 

 

 

Seguite su Facebook tutta l’attualità dell’Hôtel de Paris Monte-Carlo