Crêpes Suzette

 
 

12€ / Si consiglia la prenotazione

Tutti i mercoledì e giovedì sera, ritrovate le Crêpes Suzette in tutto il loro tradizionale splendore.

Con il Café de Paris come scenario, sono state scritte magnifiche pagine di storia. Fu proprio qui che il Principe di Galles, futuro Edoardo VII, degustò per la prima volta la crêpe Suzette. L’invenzione di questa specialità, ormai patrimonio della cucina francese, risale alla fine del secolo scorso, ed ebbe come culla proprio il Café de Paris, che veniva frequentato dalle più grandi personalità dell’epoca.
 
Edoardo VII consumava ogni giorno sulla terrazza del celebre stabilimento le crêpes che un giovane apprendista pasticcere confezionava davanti ai suoi occhi, servendosi di un fornellino portatile ad alcol.
Un giorno, dopo aver sistemato le crêpes una sull’altra, su un piatto di porcellana, il giovane pasticcere vi versò sopra del ‘fine de champagne’ (una sorta di cognac). La fiamma del fornellino raggiunse subito la pila, ben imbevuta di liquore, infiammando la preziosa leccornia del Principe di Galles, che, estremamente sorpreso, chiese cosa stesse succedendo. Fu allora che il giovane pasticcere, mantenendo un assoluto sangue freddo, dichiarò di aver appena inventato quella nuova ricetta, proprio in onore di Sua Altezza Reale, e chiese di poterla chiamare « Crêpe Prince de Galles ».
Molto lusingato, il principe si voltò verso la sua ospite, una graziosa parigina, che si chiamava Suzette, e chiese al pasticcere di battezzare quella sua invenzione culinaria « Crêpe Suzette », « in omaggio alla bellezza » commentò.
Da quel giorno, il Principe di Galles non smise più di degustare le sue «Crêpes Suzette »…
 
Al fine di rinnovare tale tradizione, il Café de Paris vi invita a riscoprire la ricetta originale di quest’autentica golosità, tanto semplice quanto deliziosa.
 
Tutti i mercoledì e i giovedì sera, dal 6 ottobre 2010 al 31 marzo 2011.
 

E per aggiungere al piacere del palato anche quello degli occhi, il flambage (l’accensione del liquore di cui vengono impregnate le crêpes) verrà compiuto in sala