20° Rally Storico di Monte-Carlo

 
 

Dal 25 gennaio al 1 febbraio 2017, rivivete con noi la leggenda del Rallye Monte-Carlo.

Rallye Historique article

 

Questa 20ª edizione della prova rende ufficialmente omaggio alla partecipazione al Rallye Automobile Monte-Carlo 1967 di Johnny Hallyday ed Henri Chemin su una Ford Mustang. A 50 anni di distanza, numerosi concorrenti si affronteranno per la vittoria finale, tentando di succedere a Daniel Perfetti e Ronnie Kessel, vincitori nel 2016 su una Alpine-Renault A110. 

 

Come al solito, il Rally Storico è aperto tutte le auto che abbiano partecipato alle edizioni dei Rallye Automobiles Monte-Carlo tra il 1955 e il 1980. Per concedere a tutte le vetture impegnate la possibilità di conquistarsi un posto d’onore in classifica, anche nel 2017 ci saranno tre medie da rispettare e mantenere per tutto il prosieguo della prova.

L’inzio della corsa  è previsto per mercoledì 25  gennaio, con la partenza dei primi percorsi di concentrazione da Stoccolma (2735 km / 09.00), Glasgow (2092 km / 18.00) e Lisbona (2212 km / 19.00). Giovedì 26 si proseguirà con quelle da Copenhagen (2074 km / 12.10) e venerdì 27 gennaio con quelle da Bad Homburg (1242 km / 14.20), Barcellona (1050 km / 16.30) e Reims (1004 km / 19.00)

 

Tutti i concorrenti usciti dal loro periplo di concentrazione si ritroveranno sabato 28 gennaio a Digne-les-Bains partire dalle ore 10.00 e in seguito, nel cuore delle gole e del lago del Verdon, a Saint-André-les-Alpes à a partire dalle 10.55. La prima zona di regolarità (ZR) « Entrevaux – Val de Chalvagne – Entrevaux / 15,78 km / 12.10 » segnerà l’inizio delle ostilità sportive. Dopo questo gustoso antipasto, segnato dalla salita del col de Félines (930 m), i concorrenti trascorreranno la notte nel Principato di Monaco.

 

Domenica 29  gennaio alle ore 6.00 comincerà la Tappa di Classifica, con in programma fin dall’inizio mattina di una grande classica del Rally moderno, quella del Col de Corobin (1211 m), disputata per la primissima volta in regolarità tra « Chaudon-Norante – Digne-les-Bains / 18,63 km / ore 07.55 ». Seguirà un’altra cronometro leggendaria, la « Thoard – Sisteron / 35,74 km / 09.40 », resa celebre dal passaggio sempre molto complicato del Col de Fontbelle (1304 m). Dopo una pausa in piazza del municipio a Sisteron a partire dalle ore 10.50, i concorrenti si avvieranno verso il parco naturale Baronnies Provençales, per disputare la « Orpierre – Laborel – Saint-André-de-Rosans / 39,34 km / 12.00», altra speciale ben nota agli habitués della competizione. La quarta ZR del giorno tra « Vassieux-en-Vercors – Saint-Jean-en-Royans / 23,55 km / 14.45» attraverso il Col de L’Echarasson (1146m), dovrebbe nuovamente riservarci un bel po’ di sorprese, prima del ritorno alla città di tappa, Valence, dove i concorrenti sono attesi a partire dalle ore 16.00.

 

Si prenderà quindi la direzione delle terre dell’Ardéche, a partire da lunedì 30 gennaio alle ore 07.00, per la prima parte della Tappa Comune. Si comincerà la giornata con la « La Croze – Saint-Julien-du-Gua – Antraigues-sur-Volane / 50,64 km / 08.00 » e la sua tradizionale pausa obbligatoria alla Remise de la famille Jouanny alla fine della ZR. La gara riprenderà di seguito con l’appassionante « Burzet – Le Chambon / 39,70 km / 09.53 ».

 

Martedì 31 gennaio, la partenza da Valence è prevista alle ore 05.00. Questa seconda parte della Tappa Comune comincerà con una ZR assente nell’ultima edizione, la «Col de L’Echarasson (1146m) – La Cime du Mas / 17,96 km / 06.22 ». Si proseguirà con un monumento della Drôme Provençale, la « Saint-Nazaire-le-Désert – La Motte-Chalancon / 21,60 km / 08.19 » e infine un altro pezzo di leggenda, la « Verclause – Laborel – Eygalayes / 37,70 km / 09.11 ». L’ultimo controllo orario prima dell’ingresso nel parco chiuso di Monaco avverrà a Place Neuve a la Turbie, a partire dalle ore 14.50.

 

La partenza della Tappa Finale, in programma nella notte tra il 31 gennaio e il 1 febbraio, si effettuerà a Monaco a partire dalle ore 21. 00. Nel menu d di quest’ultima notte due pezzi forti, la « Luceram- Lantosque / 26,89 km / 22.00 » nel cuore della valle della Vésubie, e la « La Bollène-Vésubie – Moulinet – Sospel / 52,78 km / 22.45 » con la salita di sua maestà il col de Turini (1604 m). I concorrenti ancora in gara dopo l’ultima notte contro il cronometro dovranno successivamente raggiungere il Port Hercule di Monaco, intorno alle ore 01.20.

 

La Serata di Gala con la Cerimonia di premiazione avrà infine luogo mercoledì 1 febbraio, presso la Salle des Étoiles du Monte-Carlo Sporting Monte-Carlo. (abito da sera o completo scuro obbligatori).

 

Per conoscere i dettagli del programma e degli itinerari, consultate il sito dell’ACM.

 

L’Histoire du Rallye Monte-Carlo

Scoprite la storia del Rallye Monte-Carlo sul sito Monte-Carlo Legend, dov’è illustrata da numerose foto provenienti dagli archivi del gruppo Monte-Carlo Société des Bains de Mer

 

Informazioni :

AUTOMOBILE CLUB DE MONACO
T. (377) 93 15 26 00

www.acm.mc